Torna all' Home Page di montresta.org
RSS News Vai al sito accessibile
Sagra de su concale e de sa sartitza montrestina    -    Bona Pasca de Nadale 2015!    -    Su coro de Magumadas in cuntzertu    -    Gara de cantu a poesia    -    Sa cantante Flo in cuntzertu    -    "Seros de ilgerru": Initziativas pro su tempus de Nadale    -    VI Sagra de sos pipiriolos    -    Programma "Isola del Teatro" pro s'istiu 2015    -    "Montresta Innesta" 2015    -    CORSI OSS 2015 PER OCCUPATI scadenza 31/01/2015    -   
Italian English French German Russian Portuguese Spanish Mercoledì 22 Maggio 2019 | Online: 3
Visite:
Menu

Categoria News
Archivio News ed Eventi

Newsletter

Informative                
Annullata la x edizione de L'Isola Del Teatro (da L'Unione Sarda del 1 agosto 2012)

 

Niente fondi, gli organizzatori rinunciano alla rassegna di agosto

È una crisi infinita: si piange a Montresta

«La Regione sa quale ricaduta ci sia nei territori che ospitano festival? Ha i dati? E senza dati come riesce a fare politica e quindi programmazione?». Con il Teatro del Sale Nicola Simeone, dell'associazione Ex Libris, organizza dal 2003 il festival “L'Isola del teatro & l'Isola raccontata”. Ieri l'accusa agli assessorati regionali alla Cultura e al Turismo, durante la conferenza stampa convocata per l'annullamento della decima edizione che si sarebbe dovuta tenere, a Montresta, dal 4 al 26 agosto. Non si discute a fondo di qualità dei progetti. Magone estivo? No, raccogliendo i malumori di tanti altri operatori.

«Siamo stati i primi, nel 2003, a fare un festival multidisciplinare in Sardegna, con libri, spettacoli, cinema, concerti, mostre e attività anche per bambini», ricorda Aurora Simeone del Teatro del Sale sottolineando l'aspetto formativo delle arti sceniche. Da quattro anni (nella foto di Erika Cuscusa un'immagine della scorsa edizione) riuscivanoo a contenere il costo a 80 mila euro per tre settimane di programmazione, con circa 200 giornate lavorative per una dozzina di collaboratori. E invece la manifestazione salta, mancando innanzitutto le condizioni finanziarie. Addio, almeno per il 2012, ai tanti appuntamenti gratuiti che animavano il paesino sopra Bosa, richiamando popolazione e turismo culturale. Non si conosce ufficialmente l'entità del contributo regionale 2012, si attende ancora il saldo del 2011 della compagnia (il Teatro del Sale finanzia oltre il 40 per cento la manifestazione) e non è mai giunto il contributo dal Gal Terre Shardana. Venuto meno anche quello della Provincia di Oristano. E l'Unione dei comuni? Dai 23 mila euro circa di tre anni fa a zero. Nessuna risposta neppure dalla Fondazione Banco di Sardegna. Alla Regione si chiede di modificare procedure e tempi. E trasparenza e criteri certi: «Non possiamo pensare che nella crisi resista solo chi ottiene ulteriori fondi dalla presidenza della Giunta regionale e fa persino pagare un biglietto», aggiungono polemicamente gli organizzatori.

E ora? «Salviamo le mamme e bambini con l'iniziativa al Lazzaretto di Cagliari», sorride l'attrice annunciando “L'isola dei bambini”, già partita. Sino al primo settembre teatro, cinema, laboratori di percussione e di drammatizzazione. Il prossimo spettacolo, domenica alle 21, è “Anima e coru” di Is Mascareddas. Poi la compagnia Lughené, Teatro Silfo e Teatro Tages sino a chiudere con “Dottor Von Loscus e l'oro liquido” dei padroni di casa, più di cento repliche a scuola. Questa volta, purtroppo, è gratis solo per i bimbi di Sant'Elia. Per gli altri l'obolo di 5 euro.

Manuela Vacca



    montresta.org - Data inserimento: 02/08/2012

Commenta la news


  Vai alle altre news
News Correlate

Lavoro, Ambiente, Storia, Cultura e Turismo

Utility

Link

Comune di Montresta
Accessibilità   |   Sito Accessibile
Copyright 2011 - Powered by AblaWeb.Com